Legge 104: il diritto al trasferimento non è assoluto

Legge 104: il diritto al trasferimento non è assoluto

Legge 104: il dipendente non vanta un diritto assoluto all’avvicinamentoNon si può subordinare il diritto di scelta alla discrezionalità della PALa concessione dell’avvicinamento è rimessa alla volontà della PALegge 104: il dipendente non vanta un diritto assoluto all’avvicinamento[Torna su]
La dipendente del settore pubblico che ha una madre portatrice di handicap, che la rende invalida al 100%, non vanta solo per questo un diritto assoluto a ottenere l’avvicinamento per poter lavorare nella sede che le consente con più comodità di curare e assistere l’anziano genitore invalido. La scelta è sempre rimessa alla Pubblica Amministrazione “ove possibile”. Occorre infatti considerare che trattandosi di un rapporto di lavoro nel settore pubblico, le scelte della P.A datrice assumono un riliev…

Leggi: Legge 104: il diritto al trasferimento non è assoluto
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche