Lesione da micropermanenti anche senza esami strumentali

Lesione da micropermanenti anche senza esami strumentali

di Lucia Izzo – Per quanto riguarda il risarcimento del danno da c.d. micropermanente, ex art. 139, comma 2, del d.lgs. n. 209 del 2005 (Codice delle Assicurazioni private), l’accertamento della sussistenza della lesione dell’integrità psico-fisica deve avvenire con criteri medico-legali rigorosi e oggettivi. L’esame clinico strumentale non è l’unico mezzo utilizzabile, salvo che ciò si correli alla natura della patologia, poiché possono esservi situazioni nelle quali, data la natura della patologia e la modestia della lesione, l’accertamento strumentale risulta, in concreto, l’unico in grado di fornire la prova rigorosa che la legge richiede. Lo ha chiarito la Corte di Cassazione, terza sezione civile, nell’ordinanza n. 30731/2019 (qui sotto allegata) accogliendo il ricorso di un uomo che…

Leggi: Lesione da micropermanenti anche senza esami strumentali
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche