L'interesse del privato a portare armi

L'interesse del privato a portare armi

Avv. Francesco Pandolfi – L’Ordinamento giuridico italiano in materia di armi è un po’ rigido. In pratica: qualsiasi valutazione dell’amministrazione in materia di rilascio della licenza di porto d’armi è caratterizzata da ampia discrezionalità, dal momento che l’interesse del privato a portare armi è reputato recessivo rispetto all’interesse per l’incolumità pubblica.La valutazione amministrativaIl giudizio discrezionaleIl casoLa valutazione amministrativa[Torna su]Questo concetto fa pensare che il Legislatore (prima Europeo e, poi, nazionale) abbia focalizzato la propria attenzione in prima battuta sui diritti ed interessi di quella parte della Collettività non armata e, in seconda battuta, sugli interessi della restante parte che, invece, ambisce ad una licenza.Il giudizio discrezionale…

Leggi: L'interesse del privato a portare armi
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche