Mantenimento: rischia il carcere l'ex che non lascia la casa coniugale e versa l'assegno in modo sporadico

Mantenimento: rischia il carcere l'ex che non lascia la casa coniugale e versa l'assegno in modo sporadico

di Lucia Izzo – A seguito della separazione giudiziale il giudice provvede a ordinare una serie di provvedimenti relativi alla disciplina della coppia, ad esempio l’assegnazione della casa coniugale, l’attribuzione di un contributo di mantenimento ai figli o all’ex, il regime di affidamento e gli orari di visita del genitore non affidatario. Non provvedere a rispettare l’ordine giudiziale può portare anche al carcere. Lo dimostrano diversi precedenti giurisprudenziali, ad esempio la sentenza n. 10147/2013 (qui sotto allegata) della Corte di Cassazione, sesta sezione penale, che ha confermato la condanna di un padre alla pena di giustizia per i reati di cui agli artt. 388, comma 2, c.p. e 570, comma 2, c.p., uniti dal vincolo della continuazione….

Leggi: Mantenimento: rischia il carcere l'ex che non lascia la casa coniugale e versa l'assegno in modo sporadico
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche