Nessun risarcimento al pedone distratto che inciampa e cade per strada

Nessun risarcimento al pedone distratto che inciampa e cade per strada

Risarcimento danni per la caduta in una fessura del marciapiedeIl pedone nega le conclusioni della Corte sulle prove del sinistroNessun risarcimento se il danneggiato non prova il nesso tra cosa e dannoRisarcimento danni per la caduta in una fessura del marciapiede[Torna su]
La Cassazione con l’ordinanza n. 21395/2021 (sotto allegata) conferma le conclusioni dei giudici di merito e nega il risarcimento dei danni al pedone distratto che ha convenuto il Comune, proprietario della pubblica via, a risarcirgli i danni riportati a un piede a causa di una fessura presente sotto il marciapiede, a suo dire non visibile. Peccato però che l’attore non è stato in grado di dimostrare la responsabilità dell’Ente attraverso la prova del nesso di causa tra il danno e la cosa in custodia né la dinamica d…

Leggi: Nessun risarcimento al pedone distratto che inciampa e cade per strada
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche