Niente licenziamento per insubordinazione se il lavoratore cura attività personali nell'orario di lavoro

Niente licenziamento per insubordinazione se il lavoratore cura attività personali nell'orario di lavoro


di Valeria Zeppilli – Deve considerarsi illegittimo il licenziamento del lavoratore che, senza autorizzazione, esegue attività per conto proprio durante l’orario di lavoro e fuori della sua postazione, peraltro utilizzando delle attrezzature sulle quali non è stato addestrato. Almeno in assenza di un’analisi più approfondita.
La sezione lavoro della Corte di cassazione, con la sentenza numero 8236/2016 depositata il 26 aprile (qui sotto allegata), ha infatti chiarito che una simile condotta non può considerarsi come insubordinazione.
Tale ultima nozione, infatti, è circoscritta ai casi di rifiuto di ottemperare a una direttiva o a un ordine, giustificato e legittimo, di svolgere una diversa attività o un diverso compito.
Il giudice del merito, invece, aveva fondato il proprio gi…

Leggi: Niente licenziamento per insubordinazione se il lavoratore cura attività personali nell'orario di lavoro
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche