Professionisti e partite Iva: il 25% sotto la soglia di povertà

Professionisti e partite Iva: il 25% sotto la soglia di povertà

di Marina Crisafi – Un lavoratore autonomo su 4 si trova in condizioni di vita non accettabili, con redditi al di sotto della soglia di povertà. A segnalarlo è l’indagine messa a punto dall’ufficio studi della Cgia di Mestre, che sottolinea come la povertà continua a colpire il target degli autonomi, ossia i liberi professionisti, i piccoli imprenditori, gli artigiani, i commercianti.
Secondo l’elaborazione quasi il 25% delle famiglie con reddito principale da lavoro autonomo ha vissuto con disponibilità economiche inferiori a 9.455 euro annui, ossia alla soglia di povertà totale calcolata dall’Istat, posizionandosi molto peggio di quelle con reddito da lavoro dipendente e pensioni per le quali l’incidenza si è attestata rispettivamente al 14,6% e al 20,9%.
A passarsela peggio di …

Leggi: Professionisti e partite Iva: il 25% sotto la soglia di povertà
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche