Quando la moralità professata diventa demagogia

Quando la moralità professata diventa demagogia


Si legge sul Fatto Quotidiano on line del giorno 11 marzo: “Vaccino, le categorie che saltano la fila (grazie alle Regioni). Dagli avvocati ai giornalisti: ecco chi scavalca gli anziani e i fragili […] Le “caste professionali” si sbracciano per prenotarsi un posto in prima fila a scapito di malati gravi e soggetti realmente a rischio […]

Dietro al sorpasso, manco a dirlo, le regioni e quel Titolo V che consente loro di far quel che vogliono, fino a trasformare una prestazione sanitaria salva-vita in una scelta discrezionale a favore dei più rappresentati, dei più influenti e in definitiva dei più forti. A scapito, manco a dirlo, dei più deboli che avrebbero più diritto. Uno scandalo”.
Mi voglio occupare della categoria alla quale appartengo, quella degli avvocati.
E’ importante …

Leggi: Quando la moralità professata diventa demagogia
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche