Reato di molestia per chi citofona ripetutamente ai vicini

Reato di molestia per chi citofona ripetutamente ai vicini


di Annamaria Villafrate – Commette reato di molestia e disturbo alle persone ai sensi dell’art. 660 c.p chi suona ripetutamente il citofono dei vicini, bussa alla porta anche di notte e cosparge olio e sostanze corrosive sul pianerottolo, solo per disturbare. Ad affermarlo l’ordinanza n. 58085/2018 della Corte di Cassazione (sotto allegata), che ritiene inammissibile il ricorso dell’imputato, considerato che non ci sono ragioni per dubitare delle testimonianze rese nel corso del giudizio di merito. La vicenda processuale
Il Tribunale condanna l’imputato alla pena dell’ammenda di 500 euro per il reato di molestia e disturbo alle persone (art. 660 c.p) e al risarcimento dei danni da liquidarsi in sede civile alla persona offesa. Ricorre in appello l’imputato, denunciando la carenza di pr…

Leggi: Reato di molestia per chi citofona ripetutamente ai vicini
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche