Reato per il marito che va a vivere con l'amante accanto alla casa della moglie

Reato per il marito che va a vivere con l'amante accanto alla casa della moglie

di Lucia Izzo – Si considera integrato il reato di maltrattamenti in famiglia qualora il coniuge, in crisi di coppia, porti l’amante a vivere nell’appartamento accanto a quello dell’altro partner, ovvero nello stesso immobile e collegato dalla stessa scala seppur con accessi separati. Nonostante la separazione, anche di fatto, restano sempre dei doveri di rispetto nei confronti dell’ex.Così la Corte di Cassazione, sesta sezione penale, ha respinto l’impugnazione di un marito fedifrago. La sentenza n. 35677/2019 (qui sotto allegata) ha così reso definitiva la sua condanna a due anni e tre mesi di reclusione a causa dei maltrattamenti perpetrati nei confronti della moglie.Il casoAtti di disprezzo e offesa alla dignità possono integrare i maltrattamenti Maltrattamenti in famiglia: non necessa…

Leggi: Reato per il marito che va a vivere con l'amante accanto alla casa della moglie
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche