Reato spiare la chat del partner per provare il tradimento

Reato spiare la chat del partner per provare il tradimento

di Lucia Izzo – Rischia una condanna per accesso abusivo a un sistema informatico o telematico (art. 615-ter c.p.) e violazione di corrispondenza (art. 616 c.p.) il marito geloso che entra nel profilo Skype della moglie per raccogliere prove del suo adulterio da utilizzare in Tribunale per addebitare a lei la separazione. Irrilevante la circostanza che il profilo fosse già “aperto” sul computer presente in un luogo comune della casa: la norma, infatti, non punisce solo la condotta di chi si introduce nel sistema informatico o telematico, ma anche quella di chi vi si mantiene contro la volontà espressa o tacita di chi ha il diritto di escluderlo. Inoltre, anche se la password era già salvata al momento dell’accesso abusivo, il sistema era comunque munito di misure di sicurezza a protezione …

Leggi: Reato spiare la chat del partner per provare il tradimento
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche