Responsabilità medica: il danno non patrimoniale dei congiunti e da perdita del rapporto parentale

Responsabilità medica: il danno non patrimoniale dei congiunti e da perdita del rapporto parentale

Avv. Eraldo Quici – Il danno prodotto dal sanitario nei confronti del paziente è risarcibile sia nel caso di lesione fisica subita da costui, sia in quello di pregiudizio morale. Maggiori perplessità ha invece suscitato la possibilità di riconoscere un danno di tipo morale in capo ai congiunti della persona offesa. In passato, la giurisprudenza di legittimità negava una simile configurabilità a favore dei familiari della vittima di lesioni personali, riconoscendo la facoltà di agire in giudizio solo nel caso di omicidio (cfr., ex plurimis, Cass. Civ., n. 11396/1997). La distinzione in merito alla pretesa risarcitoria poggiava essenzialmente sul concetto di danno diretto ed immediato enunciato dall’art. 1223 c.c.: solo colui che subiva direttamente un pregiudizio, poteva agire in giudizio p…

Leggi: Responsabilità medica: il danno non patrimoniale dei congiunti e da perdita del rapporto parentale
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche