Responsabilità medica: incostituzionale negare l'aumento ai periti

Responsabilità medica: incostituzionale negare l'aumento ai periti


L’aumento del 40% non può essere negatoLa necessaria collegialità della CTUIl sacrificio dei consulenti è ingiustificatoL’aumento del 40% non può essere negato[Torna su]

Con la sentenza numero 102/2021 qui sotto allegata, la Corte costituzionale ha dichiarato l’illegittimità dell’articolo 15, comma 4, della cd. legge Gelli-Bianco (legge n. 24/2017): per la Consulta, non è conforme a Costituzione negare che, nei giudizi di responsabilità medica, il compenso dei consulenti tecnici d’ufficio possa essere aumentato del 40% laddove l’incarico sia collegiale.
Si tratta di una deroga al TU spese di giustizia irragionevole e in contrasto con il principio di uguaglianza. La necessaria collegialità della CTU[Torna su]

Oltretutto, non può non considerarsi, come rilevato anche dalla Co…

Leggi: Responsabilità medica: incostituzionale negare l'aumento ai periti
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche