Revenge porn e libertà d'espressione

Revenge porn e libertà d'espressione


Cos’è il “revenge porn”Il caso nella Contea del DakotaIl Primo Emendamento della Costituzione degli Stati Uniti d’AmericaLa Sentenza della Corte Suprema del Minnesota del 30.12.2020Cos’è il “revenge porn”[Torna su]Come sappiamo, per “revenge porn”, letteralmente tradotto con “vendetta porno”, s’intende, a livello internazionale, la condivisione pubblica di immagini o video intimi tramite internet, senza il consenso dei protagonisti, che pertanto diventano “vittime”. Viene utilizzato convenzionalmente suddetto termine anche se tali azioni, da parte di chi diffonde le foto o i video, non sempre hanno una finalità di vendetta e possono esser invece supportate da una varietà di motivazioni. In alcuni casi la vittima può esser stata oggetto di molestie sessuali, in altri esser stata consenzie…

Leggi: Revenge porn e libertà d'espressione
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche