Rinuncia agli atti del giudizio e rinuncia all'azione: le differenze

Rinuncia agli atti del giudizio e rinuncia all'azione: le differenze

Avv. Marco Sicolo – Nel corso di un processo può accadere che l’attore valuti opportuno chiudere anzitempo la controversia, senza giungere alle fasi conclusive del procedimento.
A tal fine, egli ha la possibilità di rinunciare agli atti del processo, secondo quanto disposto dall’art. 306 c.p.c., oppure di rinunciare all’azione. Entrambe queste opzioni comportano l’estinzione anticipata del procedimento, ma differiscono sotto alcuni importanti aspetti. Differenze tra rinuncia agli atti e rinuncia all’azioneForma della rinuncia. Necessità dell’accettazioneIl provvedimento di estinzioneProvvedimenti sulle spese di liteDifferenze tra rinuncia agli atti e rinuncia all’azione[Torna su]
La principale differenza tra le due soluzioni in esame risiede nella possibilità, o meno, di riproporre su…

Leggi: Rinuncia agli atti del giudizio e rinuncia all'azione: le differenze
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche