Rito del lavoro, la sorte dei documenti in caso di tardiva costituzione

Rito del lavoro, la sorte dei documenti in caso di tardiva costituzione


Avv. Paolo Accoti – Ai sensi dell’art. 416 Cpc il convenuto deve costituirsi almeno dieci giorni prima della udienza, mediante deposito in cancelleria di una memoria difensiva nella quale devono essere proposte, a pena di decadenza, le eventuali domande riconvenzionali e le eccezioni processuali e di merito che non siano rilevabili d’ufficio.
Nella stessa memoria il convenuto deve prendere posizione, in maniera precisa e non limitata ad una generica contestazione, circa i fatti affermati dall’attore a fondamento della domanda, proporre tutte le sue difese in fatto e in diritto ed indicare specificamente, a pena di decadenza, i mezzi di prova dei quali intende avvalersi ed in particolare i documenti che deve contestualmente depositare. Il computo dei dieci giorniLe conseguenze in ordine…

Leggi: Rito del lavoro, la sorte dei documenti in caso di tardiva costituzione
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche