Salva-banche: niente soldi dallo Stato a chi li ha persi. L'Europa dice di no

Salva-banche: niente soldi dallo Stato a chi li ha persi. L'Europa dice di no

di Marina Crisafi – Il dramma di Luigino D’Angelo, il 68enne originario di Civitavecchia suicidatosi dopo aver perso tutti i suoi risparmi a seguito del crac della banca Etruria e le polemiche che continuano a montare sul c.d. decreto salva-banche, che ha portato al salvataggio delle 4 banche del centro Italia in crisi (oltre ad Etruria, Marche, Carife e Carichieti) per un totale di 1,2 miliardi di perdite (leggi: “Bruciati 1,2 miliardi di euro per salvare quattro banche a spese dei piccoli azionisti”), il Governo cerca di correre ai ripari. E mentre il premier Renzi, parlando all’Accademia dei Lincei, pressa per l’urgente riforma del sistema del credito, allo studio c’è l’idea di un fondo di solidarietà, finanziato in parte dallo Stato e in parte dallo stesso mondo bancario, per risarc…

Leggi: Salva-banche: niente soldi dallo Stato a chi li ha persi. L'Europa dice di no
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche