Se lei antepone la carriera al figlio, non c’è addebito della separazione

Se lei antepone la carriera al figlio, non c’è addebito della separazione

di Marina Crisafi – Tra le tante ragioni che possono condurre all’addebito della separazione non può collocarsi la scelta del coniuge di subordinare alla carriera lavorativa la decisione di avere un figlio. Soprattutto se il ritardare il concepimento risponde alla necessità di conseguire una maggiore stabilità professionale ed economica.
Sul punto si è espressa la stessa Corte di Cassazione, in una sentenza di qualche tempo fa (n. 24157/2014, qui sotto allegata), rigettando la richiesta di addebito della separazione del marito nei confronti della moglie, in quanto, a sua detta, la stessa avrebbe mantenuto un atteggiamento non curante e anaffettivo nei suoi confronti, anteponendo le esigenze di affermazione professionale a quelle familiari e ritardando di 8 anni rispetto al matrimonio…

Leggi: Se lei antepone la carriera al figlio, non c’è addebito della separazione
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche