Separazione: anche se costruita in comunione, la casa è di proprietà di chi possiede il terreno

Separazione: anche se costruita in comunione, la casa è di proprietà di chi possiede il terreno

di Marina Crisafi – In caso di separazione, la casa costruita da marito e moglie, in regime di comunione dei beni, è di proprietà del coniuge che possiede il terreno. All’altro rimane solo il diritto di essere ristorato per le spese sostenute per i lavori di edificazione, sempre che fornisca adeguata dimostrazione. Lo ha stabilito il Tribunale di Frosinone, con la recente sentenza n. 520/2015 (qui sotto allegata), pronunciandosi su una vicenda relativa alle sorti di un immobile edificato, in costanza di matrimonio e in regime di comunione legale, da una coppia successivamente separatasi.
Il marito, lasciata la casa coniugale, aveva trascinato in giudizio l’ex moglie per chiedere il rimborso del 50% dei costi sostenuti, quale contributo personale, alla costruzione dell’immobile. La do…

Leggi: Separazione: anche se costruita in comunione, la casa è di proprietà di chi possiede il terreno
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche