Sì all'aggravante della minorata difesa, se la vittima è anziana e fisicamente debole

Sì all'aggravante della minorata difesa, se la vittima è anziana e fisicamente debole

di Valeria Zeppilli – Con la sentenza numero 49360/2015, depositata il 15 dicembre (qui sotto allegata), la Corte di Cassazione ha sancito che la circostanza aggravante della minorata difesa può concretizzarsi anche in ragione del vigore fisico attenuato dell’anziana vittima.Tale condizione, infatti, può ben impedire o ostacolare i tentativi del soggetto passivo del reato di reagire alla condotta illecita posta in essere da un individuo giovane o, comunque, di ordinaria prestanza fisica.
Del resto, come da orientamento costante della giurisprudenza di legittimità, affinché si configuri l’aggravante di cui all’articolo 61, numero 5, c.p. è sufficiente che la difesa della vittima sia semplicemente ostacolata e non necessariamente quasi o del tutto impossibile.
Nel caso di specie, già la …

Leggi: Sì all'aggravante della minorata difesa, se la vittima è anziana e fisicamente debole
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche