Somministrazione fraudolenta: le indicazioni dell'Ispettorato

Somministrazione fraudolenta: le indicazioni dell'Ispettorato

di Lucia Izzo – Con l’entrata in vigore della legge 96/2018, di conversione del decreto dignità (D.L. n. 87/2018) è stato, tra l’altro, reintrodotto il reato di somministrazione fraudolenta che si configura in tutti i casi in cui “la somministrazione di lavoro è posta in essere con la specifica finalità di eludere norme inderogabili di legge o di contratto collettivo applicate al lavoratore”.L’illecito in questione è punito con la sanzione penale dell’ammenda di 20 euro per ciascun lavoratore coinvolto e per ciascun giorno di somministrazione, restando tuttavia ferma l’applicazione dell’art. 18 del d.lgs. n. 276/2003 che punisce con sanzione amministrativa le ipotesi di somministrazione illecita. Somministrazione fraudolenta: le istruzioni InlAppalto illecito e somministrazione fraudolenta…

Leggi: Somministrazione fraudolenta: le indicazioni dell'Ispettorato
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche