Tribunale Milano: affido "superesclusivo" alla madre se il padre ostacola la crescita del figlio

Tribunale Milano: affido "superesclusivo" alla madre se il padre ostacola la crescita del figlio

di Lucia Izzo – Il figlio va in affido “superesclusivo” al genitore convivente se l’altro ostacola il suo percorso di crescita. Giungono a questa conclusione i giudici del Tribunale di Milano, che con decreto del 10 dicembre 2015 accolgono le richieste di una madre relative all’affidamento del figlio. La donna evidenzia come l’ex compagno abbia assunto da sempre una posizione marginale nel rapporto col figlio, ormai quasi adolescente, rappresentando una figura distante e poco presente.Una situazione che rende ancor più difficile prendersi cura del ragazzo, viste le mutate esigenze di vita del giovane e gli ostacoli nel poter acquisire, ove necessario, il preventivo consenso paterno.Evidenze che convincono il Tribunale meneghino che decide per l’affido monogenitoriale: i giudici rilevano ch…

Leggi: Tribunale Milano: affido "superesclusivo" alla madre se il padre ostacola la crescita del figlio
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche