Va licenziato chi minaccia i colleghi per farli ritrattare

Va licenziato chi minaccia i colleghi per farli ritrattare

Minacce e licenziamentoTardivo l’addebito dell’omessa comunicazione dei carichi pendentiMinacce ai colleghi gravi e intenzionali giustificano il licenziamentoMinacce e licenziamento[Torna su]
Confermato il licenziamento irrogato dalla società datrice al dipendente, che ha minacciato i colleghi per chiedere loro di ritrattare le dichiarazioni rese in un pregresso procedimento disciplinare e per aver omesso di comunicare i carichi pendenti richiesti. Per la Cassazione la fondatezza dell’eccezione relativa all’omessa comunicazione dei risultati del casellario è superata dalla gravità della condotta minacciosa del dipendente risultata intenzionale e ai limiti della rilevanza penale. Scontato che in presenza di una simile condotta la società datrice perda la fiducia nel proprio dipendente, ta…

Leggi: Va licenziato chi minaccia i colleghi per farli ritrattare
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche