Versamenti in banca: c'è un limite?

Versamenti in banca: c'è un limite?


Versamenti bancari: nessun limite di leggeAttenzione ai controlliPiù si versa più si è controllatiProva scritta delle somme versateVersamenti bancari: nessun limite di legge[Torna su]

Il risparmiatore che ha un bel po’ di contanti in casa e intende versarli sul proprio conto corrente, teoricamente, non soggiace ad alcuna limitazione.
La legge, infatti, non prevede un importo massimo per i versamenti bancari, che possono essere fatti quotidianamente senza porsi dei limiti. Almeno sulla carta. Attenzione ai controlli[Torna su]

Tutte le somme versate devono essere sempre giustificate. O meglio: deve essere giustificata la loro provenienza.
A imporlo è il TUIR, che prevede che ogni versamento di contanti si presume che sia riconducibile a un reddito tassabile, salvo che inte…

Leggi: Versamenti in banca: c'è un limite?
Fonte: Studio Cataldi – News giuridiche